SAMUELESILVA
archive(2005-2011)

Way of the man

8 febbraio 2010

Shar all'attacco!

18 aprile 2009

Avete mai avuto l’occasione di ammirare un Pitone Reale mentre attacca, colpisce, stritola e mangia un topolino? E’ qualcosa da vedere e da osservare con attenzione, un esempio di perfezione, freddezza e cattiveria. La povera cavia entra nella tana del serpente ignara del suo destino, osserva, annusa, salta, si muove. Il Pitone Reale (Shar nel mio caso) si avvicina alla preda con calma, quindi colpisce con velocità e blocca il piccolo animale, nessuna possibilità di fuga. Infine mangia e digerisce con calma. Non mi sono lasciato sfuggire l’occasione di fotografare l’evento; la foto è ovviamente parziale per chi non ama lo spettacolo della natura. Mi scuso in anticipo per i bianchi ‘sparati’.

Shar all'attacco

Tragedia e Terremoto

6 aprile 2009

Il Terremoto è qualcosa di tragico. E’ una catastrofe che ti lascia senza possibilità di replica. Arriva inaspettato ed inatteso (quasi sempre), distrugge tutto e sparisce, lasciando un eco del suo passaggio. Ti senti impotente, non puoi combattere. Oggi ho visto mia madre piangere davanti alla televisione; case distrutte, città intere rase al suolo, morti, macerie, paura, disperazione. Io ho una paura fottuta del terremoto. Ho già vissuto una situazione del genere: il silenzio irreale, i vigili del fuoco che chiamano i dispersi, le macerie. Non era un evento sismico ma un crollo. Il terremoto è diverso, è peggio. Ho sentito che la scossa è durata quasi un minuto; un minuto è un tempo eterno. In quel minuto ti senti impotente, minuscola e insignificante come un moscerino. Il terremoto ti mette in ginocchio e rialzarsi è difficile. Il buono (se esiste) è che nella tragedia tutti lasciano da parte gli interessi personali e l’egoismo (cio è, quasi tutti) e la catena di solidarietà e soccorsi diventa efficiente e funzionale. Il mio pensiero adesso va a chi deve ripartire da zero, a chi si ritrova senza un tetto, senza una casa, senza niente. E questo il momento di utilizzare le risorse (enormi) dello stato senza guardare in faccia a nessuno, senza considerare niente, pensando semplicemente ad aiutare gli abitanti delle zone colpite.

Poesie e Cartoline

10 marzo 2009

Carolina di Giacomo Balla alle sorellell 21 marzo è il primo giorno di primavera, il compleanno di mio padre e la Giornata mondiale UNESCO per la poesia. Importante. Tre eventi molto importanti. L’associazione Imperia Immagine (del quale mi onoro di essere socio fondatore) ha deciso di organizzare (a mia insaputa, tengo a precisarlo) una splendida mostra di poesie in cartolina. Idea al limite della genialità. Tutti possono partecipare (io parteciperò risparmiando, da buon ligure, anche i soldi del francobollo in quanto il regolamento non vieta la consegna a mano). Non serve essere poeti, filosofi, laureati, scrittori: la poesia è davvero, mai come in questo caso, alla portata di tutti.

Il 21 Marzo, al Museo, la poesia sarà «in mostra». Ma non sarà la poesia di poeti famosi, sarà la poesia di tutti: dei bambini, degli anziani, degli studenti, degli amanti e dei disillusi, dei barboni e dei detenuti, di chi sta male e di chi vuol cambiare il mondo. Sarà la poesia di chiunque avrà voglia di esprimersi, di condensare in poche righe le proprie idee, la propria visione del mondo, e inviarcele.

Le cartoline ‘poetiche’ vanno spedite alla Pinacoteca Civica (Piazza Duomo 11A, 18100 Imperia) e resteranno in mostra sino al 29 marzo. Io parteciperò. Ho già in mente la poesia… in quartine. E sarà davvero d’autore.

E' morto Pac-Man (1980-2009)

25 febbraio 2009

Le ultime notizie dicono che Pac-Man è stato trovato morto nel suo appartamento di Manatthan mercoledì scorso: la morte risale probabilmente ad oltre quattro mesi fa. Stretto riserbo sulle cause. Tutto il mondo piange l’unico vero eroe dei videogiochi morto, in solitudine, all’età di 29 anni. Nella foto potete osservare il teschio del “mangia pillole”. Ci mancherai Pac-Man!

Pac-Man (Teschio)

* Via | Dixi World.

Bucato on-line

13 febbraio 2009

Bucato online

* Via Settimana Enigmistica

Errori di fretta?

26 gennaio 2009

Io posso capire la frotta, si tratta di una notizia di ecezionale importanza ed il tentativo di scoop può aver messo ansia al giornalista. Ma riuscire a combanare ben due errori di ortografia/digitazioni in altrettante righe e, addirittura, nel titolo mi sembta davvero incredibille. Voi cosa ne pensate?

Qui Toro

Sfondi per il Natale 2009

31 dicembre 2008

Anche io voglio giocare di anticipo. Mancano 359 giorni al prossimo Natale ma sono già pronto, la voglia di festeggiare l’arrivo del Babbo non mi manca. Ed ecco pronti per decorare il desktop questi fantastici e minimali wallpaper. A dire la verità ho raccolto (non ricordo dove) questi sfondi (e qualche icona) per proporli poco prima del fatidico giorno ma la mancanza di connessione mi ha impedito di pubblicare: cerco di rimediare (non voglio lasciarli sull’hard disk sino al prossimo anno) e anche se con qualche giorno di ritardo… Buon Natale! :)

Sfondi wallpaper NataleSfondi wallpaper NataleSfondi wallpaper Natale
Sfondi wallpaper NataleSfondi wallpaper NataleSfondi wallpaper Natale

E' morto l'ispettore Derrick

15 dicembre 2008

E’ morto, all’età di 85 anni, Horst Tappert. Il celebre ispettore Derrick. Io, in qualche modo, sono molto legato all’ispettore Derrick; quand’ero piccolo penso di aver guardato tutte le puntate. Un mito. Ricordo ancora una sua tipica caratteristica: prima di partire all’inseguimento dei cattivi (lui non guidava mai), preferiva perdere qualche prezioso istante, con molta calma, per inserire la cintura di sicurezza. Davverp un esempio, in un’epoca ancora lontana dall’uso obbligatorio delle cinture. Derrick è stato anche una minaccia per molti capodanni fra amici: l’alternativa al classico cenone. Un brodino, due puntate del celebre ispettore e quindi a dormire alle undici. Mai realizzato, purtroppo. Su Repubblica viene citata anche una casa in Norvegia: squallido e ignobile copia/incolla da WikiPedia. Molti non sanno che Horst Tappert amava la Riviera dei Fiori: era facile vederlo passeggiare per le vie di Dolcedo dove aveva comprato una casa. Ho avuto anche l’onore di stringergli la mano. E la sua morte mi lascia un velo di tristezza: ti saluto ispettore Derrick, fa buon viaggio.

l'ispettore Derrick

Giornata mondiale lotta all'Aids

15 dicembre 2008

Arrivo un po’ in ritardo, ma ignorare il problema mi sembra stupido; recito un mea culpa e provo a tornare sui miei passi. Claudio si scaglia con forza contro la BlogSfera italiana: in pochissimi si sono ricordati della ‘giornata mondiale per la lotta all’AIDS’. Non posso certo dargli torto. Nessuno può farlo. Provo, in ritardo, a rimediare con queste poche righe e l’immagine qui sotto (tratta dal blog di Mucio). Ci sono anche tante attenuanti (ma nessuna scusa) per noi blogger della penisola. Da parte mia posso solo dire che l’AIDS è una malattia che sento lontana. Lo so, è un’affermazione cretina. Nessuno può permettersi di dimenticare che l’AIDS esiste e vive, nonostante ormai se ne parli pochissimo, molto vicino a noi. Cerchiamo di ricordarlo, non solo a parole.

Giornata mondiale lotta all'AIDS

Where Am I?

You are currently browsing the Senza categoria category at Samuele Silva.