SAMUELESILVA
archive(2005-2011)

Iron Man

19 maggio 2008

Iron Man - Il filmI film dedicati ai personaggi Marvel mi hanno sempre impressionato positivamente. Sabato sera ho visto Iron Man e anche in questa occasione sono uscito soddisfatto dal cinema. L’uomo di ferro non è mai stato fra i miei preferiti, ma dopo il film sono riuscito a rivalutarlo. Nel fumetto mi era sempre sembrato troppo debole, il discorso del magnete lo rendeva vulnerabile; nella versione cinematografica invece Tony Stark viene dipinto come un eroe forte, quasi indistruttibile. Fra le cose da ricordare del film voglio segnalare i tacchi altissimi di una bellissima Gwyneth Paltrow, l’interpretazione di Robert Downey Jr. e la corazza di Iron Man: fantascientifica e spettacolare.

Isole di Rocco Riccio

19 aprile 2008

Nella splendida cornice del Cine Teatro DON BOSCO di Via Donaudi a Saluzzo (CN) questa sera verra presentato il film “Isole” di Rocco Riccio. Non è una prima visione assoluta (il film è stato programmato ad Orbassano diverso tempo fa) ma sicuramente è una visione importante. Il film infatti è entrato a far parte del progetto B612 Cinema Lab che vuole premiare i film prodotti a basso costo. Il budget per la produzione di Isole è inferiore a 10.000 euro. Produrre un film con una cifra del genere è impresa davvero titanica. Il fatto curioso, si fa per dire, è che il film è davvero bello e non sembra ‘fatto in casa’. Il sottoscritto sarà ovviamente presente e invita tutti i lettori della zona a partecipare numerosi. Il biglietto è gratuito ma solo su prenotazione. Gustatevi il trailer!

Il cacciatore di aquiloni

18 aprile 2008

Il Cacciatore di AquiloniQuando devo parlare di un film ho sempre tanti e mille dubbi. Cosa devo scrivere? Raccontare la trama? Non penso, ci sono persone più competenti ed autorevoli del sottoscritto che hanno già fatto questo lavoro. Quindi ho deciso di limitarmi a raccontare le mie rapide impressioni e scrivere se consiglio di spendere i soldi del biglietto; come si fa tra amici quando si parla di film. Nel caso de “Il cacciatore di aquiloni” posso sicuramente affermare che si tratta di un film da vedere: sia per chi ha letto il libro di Khaled Hosseini, sia per chi arriva in sala a digiuno di letteratura (come il sottoscritto). La storia è decisamente drammatica, i buoni sentimenti si alternano a momenti di odio e la storia di un popolo in difficoltà fa da sfondo alle vicende dei protagonisti. Uno di quei film che lascia qualcosa dentro (come il libro immagino) e che non si dimentica. Da vedere. (Magari dalla prossima metto anche un voto, eh?)

Il velo dipinto

29 febbraio 2008

Il velo dipinto è un libro (1925) di Wiliam Maugham autore inglese del ‘900 del quale io, scusate, ignoravo l’esistenza. Ma non voglio parlare del libro (che non ho letto) ma del film (The Panted Veil – 2006) diretto da John Curran e interpretato magistralmente da Edward Norton e Naomi Watts. Film bellissimo, di atmosfera, patinato, che racconta la storia di amore e tradimento fra Walter, un medico batteriologo, e Kitty, giovane erede di famiglia, che decide di sposarlo solo per compiacere la madre. La caratterizzazione dei personaggi è qualcosa di meraviglioso, lo spettatore (quindi io) cambia il suo sentimento verso i protagonisti con lo scorrere della storia, amore, poi odio, poi ancora amore e infine compassione. Il velo dipinto, già trasportato sul grande schermo da Richard Boleslawski nel 1934 (con Greta Garbo) è un film sentimentale, dolce, che vive di atmosfera diffusa e sfuocata, come un sogno. Decisamente da vedere.

Caos Calmo, sodomia ed Isabella Ferrari

8 febbraio 2008

In questi giorni non sento che parlare di Caos Calmo, il nuovo film di Antonello Grimaldi che vanta come protagonisti i superfamosi Nanni Moretti ed Isabella Ferrari. A dire il vero non sento molto parlare del film: più che altro il tema di discussione è la scena di sesso fra i due protagonisti. Nel libro di Sandro Veronesi, da cui è tratto il film e che io non ho letto, la scena è piuttosto esplicita e i riferimenti alla sodomia sono netti ed evidenti. Dalle voci che trapelano, dalle interviste e dai video amatoriali registrati durante le riprese, sembra che la scena, che dura ben 4 minuti, sia davvero intensa e dura. La stessa Isabella Ferrari ha affermato, durante un’intervista alla rivista Vanity Fair, di essere rimasta segnata da quei quattro minuti di sesso con Moretti. Con ogni probabilità anche io sarei rimasto segnato da 4 minuti di sesso con Moretti. Tutto queste parole perché penso, come molti, che tutto questo sia solo una trovata pubblicitaria per lanciare il film e creare interesse. La notizia terrificante è che il sottoscritto sborserà sette euro per vedere quattro minuti di film.

Nanni Moretti e Isabella Ferrari in Caos Calmo

American Gangster

29 gennaio 2008

Io ho un debole per le storie intense, ragionate, complicate. American Gangster è un film così, due personaggi davvero carismatici che mai interagiscono fra di loro ma che alla resa dei conti dovranno confrontarsi e combattere. E quando questi due personaggi sono interpretati da Denzel Washington e Russell Crowe e diretti da Ridley Scott possiamo parlare davvero di gran bel film. Denzel Washington è il cattivo, un narcotrafficante senza scrupoli ma con tanto cervello, Russell Crowe interpreta il poliziotto, incorruttibile, intelligente, anche bizzarro in certi atteggiamenti. Due protagonisti stereotipati che rendono la storia (vera dicono) non troppo emozionante ma intensa. Se cercate emozioni forti, inseguimenti e sparatorie questo non è il film per Voi. Ridley Scott ci regala un disegno dell’America degli anni 70, con la guerra del Vietnam sullo sfondo e in primo piano la vita di due grandi personaggi. Assolutamente da vedere.

L'allenatore nel pallone 2

15 gennaio 2008

Come ampiamente annunciato venerdì sera mi sono fiondato al cinema per ammirare il nuovo film di Oronzo Canà. Giudizio negativo, su tutti i fronti. Non era preventivabile che potesse essere paragonato al suo predecessore ma almeno si sperava potesse arrivarci vicino. Invece niente. Ci sono diversi spunti interessanti ma il resto è squallore. Troppi riferimenti al passato, la storia non regge e in alcuni momenti è davvero triste. Il continuo parlare di Crisantemi (che brutto il funerale), di Borlotti, del 5-5-5; la comparsata di Totti, Del Piero, Buffon, Amelia e Galante in tribunale è tragica, finta all’ennesima potenza, così come la genialità del nipote Oronzino. Al limite dell’inguardabile il personaggio di Caninho e il viaggio in Germania. Tutto il film sembra una fiction televisiva di terza seria e di calcio si parla pochissimo. Spunti interessanti dicevo. Molto bella la scena a controcampo, divertente Canà il giorno dei calendari e la trasmissione di Ilaria d’Amico. Niente male anche il guardalinee donna che sculetta davanti agli occhi esterefatti della panchina della Longobarda e il personaggio di Gioia Desideri interpretato da una splendida Anna Falchi. Per concludere posso affermare che si tratta di un film da vedere, ma riservato solo ed esclusivamente ai cultori del primo episodio.

Il ritorno di Oronzo Canà

11 gennaio 2008

Ho dovuto aspettare 24 anni ma finalmente questa sera potrò ammirare le nuove avventure di Oronzo Canà. Si, perché l’Allenatore nel Pallone è qualcosa più di un film: è un mito, una leggenda, qualcosa da rivedere, rivedere e rivedere ancora. Cambia Cavallo, Crisantemi, Mira Canà, neanche Vinicio e tante altre. Conosco a memoria tutte le battute del film e amo ripeterle: se mi capita di parlare con un altro fan del film c’è il rischio che si rimanga ore a raccontare e ripetere con lui tutte le scene. Anche le lacrime finali quando il nostro eroe nonostante tutto e tutti chiama Aristoles per salvare la squadra. Un eroe. Finalmente è il grande giorno, stasera, poco teso ed emozionato, il nuovo episodio. Grazie Canà.

Oronzo CanàOronzo CanàOronzo CanàOronzo CanàOronzo Canà

Perfect Stranger

25 ottobre 2007

Perfect StrangerIeri sera ho visto Perfect Stranger, un film di James Foley con Halle Berry e Bruce Willis. Davvero bello. La classe e bravura dei due protagonisti (Halle Berry in un paio di scene è semplicemente fantastica) contribuisce molto alla riuscita del film; si, perché si tratta di un film riuscito, un thriller mozzafiato con tanti, ma tanti colpi di scena. Halle Berry è una giornalista d’assalto, Bruce Willis un DonGiovanni ricco e famoso. Lei pensa che lui sia l’assassino della sua migliore amica, lui pensa che lei sia una figa mostruosa. Lui ha sicuramente ragione, lei probabilmente ha torto. Il film termina con almeno tre colpi di scena clamorosi che lasciano semplicemente senza parole. Assolutamente da vedere e gustare dal primo all’ultimo secondo.

The Illusionist

20 ottobre 2007

The IllusionistThe Illusionist è un film che mi ha davvero stregato. Non sono rimasto insensibile alla magia di Eisenheim e alla bellezza di Sophie. La storia è il classico triangolo: lui (un fantastico Ed Norton), lei (una bellissima Jessica Biel) e l’altro (Rufus Sewell), nulla di nuovo ma il cast (c’è anche l’ottimo Paul Giamatti) riesce a vivacizzare anche i momenti meno interessanti. Le scene di magia dell’illusionista Eisenheim sono intense e la storia scivola veloce sino al colpo di scena finale. Un bellissimo film che mi ha tenuto incollato al video dal primo all’ultimo secondo. In questo momento Edward Norton è forse il miglior attore in circolazione (dopo Paolo Villaggio e Lino Banfi s’intende) e anche in “The Illusionist” dimostra tutta la sua bravura.

Where Am I?

You are currently browsing the Cinema category at Samuele Silva.