SAMUELESILVA
archive(2005-2011)

Top 100 sports pictures of 2010

18 dicembre 2010

Totally Cool Pix ci delizia con le migliori 100 foto sportive del 2010. Sono tutte bellissime. Sono tutte importanti. Ci sono immagini delle Olimpiadi invernali di Vancouver, immagini dei mondiali di Calcio in Sudafrica, ma anche gli sport minori sono molto rappresentati: c’è il cricket, c’è il Rugby, c’è l’equitazione. C’è anche una bellissimo scatto dedicato allo Shaolin Soccer. :) Ci sono foto divertenti, foto significative, foto tristi, foto dedicate al dolore, al pubblico, alla sconfitta. Io ho scelto la mia personale Top Ten. E una speciale menzione. ;-)

Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010

Totally Cool Pix - Top 100 sports pictures of 2010

Orgoglioso di esser cuneese!

12 maggio 2010

Ieri sera, in Piazza Virgilio, la città di Cuneo ha festeggiato la squadra campione d’Italia di Pallavolo. Un successo atteso 20 anni ma soprattutto atteso dal 1998 quando dopo una combattuta partita toccò a Lollo Bernardi e alla Sisley Treviso festeggiare lo scudetto, proprio nel palazzetto di Cuneo. Una sconfitta bruciante e dolorosa che aspettava solo di essere vendicata. Anche io ho voluto essere presente alla festa globale/totale, ma dopo pochi minuti mi sono accorto di essere un pesce fuor d’acqua: tutta la piazza gridava “Orgoglioso di esser Cuneese”, e io non mi sento (ancora) cittadino della Granda. Il blu era il colore dominante, il cielo di Rino Gaetano sempre più blu e i Blu Brothers (così si chiama la frangia più accesa del tifo) intonavo cori: per tutti. Molti piangevano. Anche io mi sono sentito parte della festa quando tutta la piazza ha chiamato a gran voce Simone Parodi: c’è un pezzo della mia Imperia anche in questa vittoria.

Blu Brothers

IASN Best sport image of the year

12 gennaio 2010

C’è un sondaggio internazionale promosso dalla IASN (associazione internazionale dei giornali sportivi) che vuole nominare la più bella foto sportiva del 2009. Vengono proposte 12 immagini fra cui scegliere: la gioia di Guardiola, l’esultanza di Bolt, il fisico di Cristiano Ronaldo e le lacrime di Maradona fra le altre. Io sono un po’ perplesso. Se escludo due foto (che vedete qui sotto) il resto mi sembra ordinaria amministrazione. Sono tutte foto bellissime, non fraintendetemi, ma penso che si possa trovare qualcosa di meglio. Credo che la IASN abbia preferito inserire nella lista foto di personaggi famosi; sono tutti protagonisti del 2009 o comunque sportivi di grande richiamo. Hanno preferito la popolarità alla qualità. E non credo che questa sia una scelta azzeccata.

Roger FedererPep Guardiola Final Roma 2009

Il re è ancora lui

17 agosto 2008

In molti pensavano fosse finito, ma il re è ancora lui. Dopo due anni sfortunati Valentino Rossi è davvero tornato a dettare legge. Oggi per la seconda volta consecutiva il suo più acerrimo rivale, Casey Stoner, non ha retto la pressione del Dottore ed è caduto. Non è un caso. E Valentino, con 50 punti di vantaggio, può davvero mettere lo spumante in frigo.

Valentina Vezzali

11 agosto 2008

Valentina Vezzali è qualcosa di semplicemente straordinario. Bella, simpatica, intelligente. E incredibilmente vincente. Quando penso ad uno sportivo che non fallisce mai penso a Valentina Vezzali. Davanti a Tomba, davanti anche ai mitici Fratelli Abbagnale. Perché Valentina vince davvero sempre, soprattutto quando la posta in palio è altissima. E brava Valentina, la tua ennesima impresa fa gridare e piangere tutta l’Italia.

Valentina Vezzali è ancora oro!!

. . . and Celtics Wins!

18 giugno 2008

Boston vince il titolo NBA 2008

Celtics Vs. Lakers – L'ombra di Larry Bird

6 giugno 2008

Negli anni 80 ero un discreto appassionato di Basket NBA. Un giocatore bianco dalla classe cristallina era diventato il mio preferito: guardavo tutte le sue partite e impazzivo per i suoi tiri chirurgici da tre punti, per i suoi assist, per i suoi recuperi. Sto parlando ovviamente di Larry “The Legend” Bird, numero 33 dei Boston Celtics. Ricordo diverse notti insonni ad assistere alle finali contro i Lakers guidati dal fenomeno Magic Johnson; il Boston Garden era diventata una specie di Mecca, dovevo andarci assolutamente (a dire il vero questo sogno è ancora vivo, chissà…). Poi Larry Bird si è ritirato, i Celtics sono sprofondati in una crisi paurosa e la mia passione è andata via via scemando. Ho sempre seguito con attenzione la parabola discendente della squadra biancoverde ma solo raramente mi sono permesso il lusso di guardare qualche partita. Troppe sconfitte. Ma adesso qualcosa è cambiato: c’è un trio delle meraviglie che ha permesso alla franchigia più titolata della NBA di tornare a lottare per l’anello: Allen, Pierce e Garnett. E questa notte inizia la sfida infinita: forse i Lakers sono più squadra ma i Celtics hanno almeno due vantaggi. Il fattore campo è il primo. La storia è il secondo. Su 19 finali disputate i Celtics ne hanno vinte ben 16 (14-14 il record dei Lakers) mentre il confronto con gli avversari di Los Angeles nelle finali è impietoso: 8 vittorie contro 2. Non so se riuscirò a guardare qualche partita (orari notturni improponibili) ma se si dovesse arrivare alla settima partita, al Boston Garden, potrei davvero fare il nottambulo come 24 anni fa.

Larry and Magic

* Gara 1: Boston Celtics 98 Los Angeles Lakers 88

Accendi il cervello

11 aprile 2008

Spegni la fiaccola, accendi il cervello

SuperBike a Monza/Le foto (poche)

14 maggio 2007

Ieri pomeriggio ho passato una bellissima giornata all’autodromo di Monza. In pista la SuperBike e soprattutto la Suzuki di Max Biaggi. Non sono riuscito a fotografare come avrei voluto, i piloti e i box sono assolutamente blindati e dalle tribune la visuale non è propria meravigliosa: una rete tipo uomo ragno impedisce qualsiasi tipo di scatto. Mi sono dovuto accontentare delle foto del paddock, fortunatamente qui il materiale fotografico era di prim’ordine. :) Ha vinto entrambe le manche la Yamaha del giapponese Haga, Max Biaggi ha concluso la prima prova al terzo posto e la seconda al quinto. In quest’ultima il pilota romano si è reso protagonista di una grande rimonta riuscendo a risalire sino alla seconda posizione, poi all’ultimo giro, alla variante Ascari proprio sotto i miei occhi, la moto gli ha creato qualche problema costringendolo ad accontentarsi del quinto posto. Sono rimasto sbalordito dalla velocità di questi bolidi, sul rettilineo di arrivo sono quasi invisibili: i più veloci passano ad oltre 320 Km/h, pazzesco. Nonostante la velocità non sia la mia più grande passione devo ammettere che dal vivo la visione è diversa, più completa: il rombo dei motori unito allo spettacolo del pubblico e della gara rende l’atmosfera davvero magica.

SuperBike a Monza

2 maggio 2007

Mi hanno regalato alcuni biglietti scontati del 20% per la gara di Superbike che si disputerà a Monza il 13 di Maggio. Io ci sarò, a tifare per SuperMax Biaggi. Se qualche blogger fosse interessato non avrei problemi ad inviare il buonosconto: i biglietti sono acquistabili presso TicketOne.

Superbike 2007

Where Am I?

You are currently browsing the Sport category at Samuele Silva.