SAMUELESILVA
archive(2005-2011)

Io credo in Sergio Pellisier

20 maggio 2009

Schegge di ToroLa vittoria di Napoli è stata intensa ed incredibile. Il Toro ha giocato discretamente, ha subito e mi è sembrato davvero sul punto di crollare in serie B. Ho pensato, per troppi minuti, che potesse essere finita. Poi sono arrivati due capolavori, due gol incredibili e bellissimi che permetteranno a questa storica e gloriosa squadra di lottare sino all’ultimo secondo. Se non ricordo male il gol di Rosina è il primo su punizione del capitano in serie A: momento più che opportuno per sfatare il tabù. E adesso ci sono 180 minuti di passione e sofferenza. Io spero che si riducano a 90. Domenica a Torino arriva il Genoa: i grifoni sono stanchi e felici. Hanno festeggiato il ritorno in Europa e niente e nessuno può impensierire il loro quinto posto. Credo che la voglia e la necessità di vincere del Toro possa fare la differenza soprattutto in questo caldo finale di stagione. Se i granata dovessero vincere bisognerà aspettare il risultato di Verona: in caso di parità il Chievo è salvo ma il Bologna rischia molto. In caso di vittoria del Bologna è il Chievo a rischiare (insieme al Toro). Ma se i clivensi dovessero ottenere la vittoria (sempre che all’Olimpico il risultato sia quello auspicato) sarebbero salvi, matematicamente, insieme al Toro. E io ci credo. Perché nelle fila della squadra veronese c’è un ragazzo di Aosta, nato e cresciuto nelle giovanili del Toro. E’ un campione di provincia, un grande attaccante: si chiama Sergio Pellissier. E sono sicuro che vorrà vincere e segnare: per il Chievo, per se stesso e, forse, anche un po’ per la sua squadra del cuore. Forza Chievo e… Forza Toro, nel cuore e nell’anima.

4 Commenti

Categories