SAMUELESILVA
archive(2005-2011)

Il festival del Televoto

20 febbraio 2010

Ho deciso di dedicare la serata di Venerdì al Festival di Sanremo. Rimango basito, quasi allibito. Due cose ricorderò di questa sessantesima edizione. E qualche canzone, forse il vincitore. La prima memoria che mi rimarrà incisa nel cervello è sicuramente la squallida esibizione di Pupo e del suo gruppo ammaestrato con tanto di pagliaccio con i capelli bianchi. Ridicoli, squallidi, penosi. E poi ricorderò questa edizione come la tragicommedia del televoto. Antonella Clerici non ripete altro che la solita solfa: e questo è il codice del televoto e questo è il numero per gli SMS (che poi non si chiamano SMS), e questo è il numero per votare, e votate, non dimenticatevi di votare, telefonate, e questo è il codice. Senza dimenticare che sullo schermo appaiono in continuazione i numeri per votare. Triste, soprattutto a 75 centesimi di euro per ogni singolo voto. Veramente triste. Concludo dicendo che il mio preferito è sicuramente Marco Mengoni: canzone bellissima, interpretazione fantastica. Buon Festival a tutti.

Televoto al Festival

2 Commenti

  • Matteo ha detto:

    Grande, non la sapevo la faccenda degli SM(S)!!

    Per tornare a Sanremo, concordo su quanto dici su Pupo &Co., sono imbarazzanti. Comunque il mio preferito rimane Cristicchi, anche se Mengoni non è male ma mi sembra faccia sempre troppo versi!

  • Giulio GMDB© ha detto:

    Sanremo lo considero da sempre inguardabile. Ed è incredibile che ci sia gente disposta pure a pagare per votare dei cantanti (escludo solo i loro parenti diretti).
    Ancora più incredibile trovo che quella merda di Sanremo riesca a fare più notizia ed avere più spazio dalla Rai che le Olimpiadi invernali dove ci sono atleti che si fanno veramente un culo così solo per la gloria di una medaglia…

  • § Leave a Reply