SAMUELESILVA
archive(2005-2011)

La solitudine dei numeri primi

18 settembre 2010

La solitudine dei numeri primiIl libro mi era piaciuto molto. Triste ma interessante, con una storia d’amore diversa, scritto con intensità. E mercoledì sera sono andato a vedere il film. Fin troppo facile, naturale, fisiologico. E la delusione è stata decisamente profonda. La storia di Alice e Mattia è stata stravolta da Saverio Costanzo: stravolta nella lettura, con continui flashback e immagini techno, una rilettura in chiave post-atomica/horror davvero imbarazzante. Ho fatto molta fatica a capire la trama del film, e avevo letto il libro. I due attori sono bravi, molto, ma nulla hanno potuto contro l’imbarazzante serie di rimandi confusi che il regista ha confezionato in serie. La rilettura di Costanza può essere vista come un’alternativa alla logica successione degli eventi ma io penso che quando regista stravolge in modo così complesso e strutturato un libro di successo è perchè vuole distaccare la sua opera dall’orginale. Sbagliando. E rovinando quello che avrebbe anche potuto essere un bel film.

§ Leave a Reply

Categories